Diario: C’e’ qualcosa di peggiore della sconfitta, la sconfitta disonorevole

(a proposito delle elezioni siciliane) Bisogna sempre metterla in conto, la sconfitta, e accettarla come polo negativo ineludibile con cui dobbiamo confrontarci quando ci battiamo per il cambiamento. La possibilità della sconfitta è quello che ci spinge a impegnarci al massimo, a riflettere, a migliorare.
E quando si combatte per qualcosa in cui si crede profondamente, non si può avere paura della sconfitta. Se tante donne e tanti uomini si fossero battuti solo per cause vincenti, oggi non avremmo i diritti che ci hanno regalato. Non si sono fatti intimidire le donne e uomini che hanno rischiato la vita quando non c’era certezza di sconfiggere il fascismo. Non si sono tirati indietro le donne e gli uomini che si sono battuti e si battono contro le mafie.
Oggi un partito con una storia gloriosa ha mostrato all’Italia e al mondo di avere una paura della sconfitta tale da rinunciare a lottare in una terra di mafie e ingiustizia. E il suo leader ha dimostrato che le maldestre ragioni del marketing politico sono più importanti del dovere della dignità di un capo di partito. Come il capitano di una nave che affonda che pensa solo a procurarsi una scialuppa.
Ma la sconfitta di chi perde battendosi coraggiosamente, ha in sè i semi di una rinascita contagiosa.
La sconfitta di chi evita la battaglia, o cerca di salvare il salvabile venendo a patti con chi calpesta ogni giorno i suoi valori, è una sconfitta per sempre.
Perchè perde la propria identità e il proprio onore.
(Post scriptum: neanche il candidato premier M5S  sembra un cuor di leone, se ha trovato la prima – ridicola-  scusa per non affrontare l’annunciato confronto televisivo con il leader PD)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...